Home arrow Verdetti Assurdi

Verdetti assurdi tra mito e realtà

5a puntata: Vincenzo Cantatore vs Alexander Gurov, 2007

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 1
Scritto da Mario Salomone
lunedì, 11 febbraio 2013

Era il giugno del 2007 quando Vincenzo Cantatore, dopo una carriera intensa e condita da diversi riconoscimenti, il più importante dei quali è stato certamente il titolo europeo dei pesi cruiser, vinto contro il coriaceo Ismail Abdoul nel 2004, tentava di tornare  possessore dello stesso titolo europeo, divenuto vacante, nell'intenzione di rilanciarsi per una nuova opportunità mondiale dopo quelle fallite contro Wayne Braithwaite nel 2002 e Johnny Nelson nel 2005. A frapporsi fra lui e l'ambito titolo, davanti a una folla molto numerosa davanti al Colosseo a Roma, c'era l'ucraino Alexander Gurov, pugile dal pugno pesante ma dalla mascella sospetta.
Fin dalle sue prime apparizioni Cantatore ha diviso gli appassionati italiani: se le sue interviste sopra le righe, gli atteggiamenti talvolta presuntuosi sul quadrato e la tendenza a cercare scuse in seguito alle sconfitte lo hanno reso antipatico a molti, la sua grinta e la sua caparbietà, unite al destro mortifero e alla capacità di riempire i palazzetti ne hanno aumentato a dismisura tifosi e simpatizzanti. Non è dunque difficile indovinare che prima del match contro Gurov, i forum di discussione in rete pullulassero di accesi dibattiti su chi l'avrebbe spuntata.
I dibattiti, tuttavia, non sono cessati al termine del match vinto da Cantatore per Majority Decision, poichè alcuni hanno parlato di grande prova del nostro pugile e di vittoria sudata quanto meritata, altri di furto con scasso e cartellini vergognosi. Vediamo dunque come andò, secondo il nostro punto di vista.

0 Commenti
Leggi tutto...

4a puntata: Chris John vs Juan Manuel Marquez, 2006

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONOFF / 3
Scritto da Mario Salomone
mercoledì, 30 gennaio 2013

Alcuni incontri di pugilato, fin dal loro svolgimento, diventano un autentico cult per gli appassionati con i relativi video che impazzano per la rete e spettatori di ogni genere e sorta, dal grande esperto al novellino alle prime armi che li guardano decine di volte disquisendo su andamento, verdetto e valori emersi sui vari forum di descussione dedicati. Altri, misteriosamente, se pur di grande livello, restano avvolti nel dimenticatoio: si fatica a trovare una ripresa televisiva decente anche a grande distanza temporale dall'evento e se ne parla più per sentito dire che per cognizione di causa. E' il caso del match di cui ci occuperemo oggi per la nostra rubrica, ovvero la sfida occorsa nel marzo del 2006 in Indonesia tra l'idolo locale Chris "The Dragon" John e il messicano Juan Manuel "Dinamita" Marquez con in palio il titolo mondiale WBA dei pesi piuma. Oggi sembra che alcuni sostengano si sia trattato di un furto in piena regola con punti di penalità sottratti ad arte, altri che tutto sommato il verdetto fu giusto e le lamentele del messicano eccessive. Cerchiamo di mettere un po' di ordine tra le differenti versioni esaminando, come di consueto, round dopo round come andarono le cose a nostro giudizio.

1 Commento
Leggi tutto...

3a puntata: Silvio Branco vs Glen Johnson, 2000

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONOFF / 7
Scritto da Mario Salomone
venerdì, 11 gennaio 2013

Dopo la pausa dovuta alle vacanze natalizie e dopo i festeggiamenti per l'inizio del nuovo anno, torniamo a mantenere viva la nostra rubrica occupandoci di un altro verdetto controverso che all'epoca dei fatti fece storcere il naso a parecchi appassionati. Era il 15 aprile del 2000 e Silvio "Il Barbaro" Branco affrontava il coriaceo picchiatore americano Glen "Road Warrior" Johnson davanti al pubblico amico di Padova con il palio il titolo WBU dei pesi supermedi. Giova ricordare che la WBU, sigla oggi sconosciuta ai "nuovi" appassionati, è stata una delle tante federazioni minori e che i suoi campioni, benché talvolta di buon livello, non possano in alcun modo essere considerati campioni mondiali. Il match però, nonostante il valore non trascendentale della posta in palio, si presentava comunque di grande interesse per la fama e le ambizioni dei due protagonisti. Branco era alla ricerca del definitivo salto di qualità dopo il passaggio di categoria connesso a problemi nel registrare il peso tra i medi; Johnson, chiamato all'ultimo momento per sostituire il brasiliano Reginaldo Andrade, aveva tutte le intenzioni di far saltare il banco e rilanciarsi dopo due sconfitte consecutive. Vediamo come è andata.

0 Commenti
Leggi tutto...

2a puntata: Ray Leonard vs Thomas Hearns II, 1989

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONOFF / 5
Scritto da Mario Salomone
venerdì, 14 dicembre 2012

 

 

Proseguiamo il nostro viaggio attraverso i verdetti che tanto hanno fatto discutere appassionati e addetti ai lavori nel corso degli anni. Ancora una volta, come in occasione della settimana scorsa, ci occuperemo di un pareggio che secondo molti non avrebbe dovuto essere tale. Quasi otto anni dopo la loro prima sfida, passata alla storia per intensità ed emozioni, “Sugar” Ray Leonard e Thomas “Hitman” Hearns, conosciuto anche come “Il cobra”, si ritrovarono di fronte, nel giugno del 1989, per un’attesa quanto agognata rivincita. In palio la riunificazione dei titoli mondiali di sigla WBO e WBC dei pesi supermedi.  In seguito a quel match, terminato come abbiamo anticipato, con un verdetto di parità, lo stesso Leonard ammise di essere stato premiato oltre i suoi meriti dai giudici; opinione condivisa da tanti appassionati tanto che oggi quella sfida viene spesso inserita negli elenchi dei match dall’esito scandaloso. Ma si trattò davvero di scandalo? Oppure i due atterramenti inflitti a Leonard  impressionarono a tal punto gli spettatori da ingannarli riguardo l’andamento complessivo dell’incontro? Scopriamolo insieme!

1 Commento
Leggi tutto...

1a puntata: Julio Cesar Chavez vs Pernell Whitaker, 1993

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 3
Scritto da Mario Salomone
mercoledì, 05 dicembre 2012

 

 

Iniziamo oggi una nuova rubrica, dedicata a uno dei temi che maggiormente genera entropia nelle discussioni tra appassionati di pugilato di oggi e di ieri, ovvero i pronunciamenti controversi da parte delle giurie in occasione di importanti match della boxe professionistica. Tantissimi sono stati gli incontri nell’arco della storia del nostro amato sport che hanno fatto gridare allo scandalo per colpa di giudici in alcuni casi corrotti, in altri influenzati dal pubblico di casa e in altri ancora semplicemente incompetenti. Ma siamo così sicuri che tutti i verdetti che negli anni hanno acquisito la nomea di “furto” siano realmente ingiusti? O forse talvolta il ripetere ossessivamente una bugia l’ha tramutata in verità senza la necessaria verifica sperimentale che nella circostanza consiste nell’attenta visione dell’incontro con carta e penna a portata di mano?

La nostra rubrica nascente si propone di scoprirlo analizzando con minuzia di particolari settimanalmente alcune delle sfide che hanno destato particolare scandalo. Non ci proponiamo l’obiettivo di convincere i lettori del nostro punto di vista, tanto più che il giudizio sul vincitore di un incontro di boxe, specie se molto equilibrato, è spesso soggettivo e una verità assoluta, con buona pace di chi è convinto di averla in tasca, non esiste. Vogliamo tuttavia accendere la scintilla del dubbio e magari spingere chi ci ci legge a rivedere qualche bella battaglia del passato, se non altro per la curiosità di confrontare il proprio metro di giudizio con il nostro.

 

 

 

1 Commento
Leggi tutto...

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

 

domenica, 26 febbraio 2017
Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!