Home arrow News arrow Opinioni

Opinioni

MUHAMMAD ALI - Parte II: Lo squarcio nel guantone, il titolo mondiale, il pugno fantasma

PDF Email
Valutazione dell'utente: OFFOFFOFFOFFOFF / 0
Scritto da Mario Salomone
domenica, 05 giugno 2016

Proseguiamo la nostra carrellata dei video riguardanti gli incontri chiave della carriera sportiva del grande Muhammad Ali occupandoci della prima volta in cui Ali, all'epoca ancora Cassius Clay, rischiò seriamente di essere messo KO. Era il giugno del 1963 e Clay, ormai prossimo all'agognata chanche mondiale, disputò il suo primo match da professionista all'estero, più precisamente a Londra, nello stadio di Wembley, davanti a 35mila spettatori.

1 Commento
Leggi tutto...

MUHAMMAD ALI - Parte I: L'oro olimpico, il primo brivido, la vittoria sul vecchio Moore

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 15
Scritto da Mario Salomone
sabato, 04 giugno 2016

Parliamoci chiaramente: condensare le gesta di un uomo capace di lasciare un'impronta talmente vasta su mezzo secolo di storia come quelle dell'immenso Muhammad Ali, in uno o più articoli, sarebbe semplicemente impossibile. Gli aneddoti, gli eventi epici, le vicissitudini umane e sportive di The Greatest sono state tante e tali infatti che occorrerebbe scrivere un libro per racchiuderli tutti in un'unica storia. Tanti ne sono stati pubblicati, tanti ancora lo saranno, ed è nostro augurio che anche coloro i quali non seguono abitualmente il pugilato, di fronte alla notizia della morte di uomo tanto rispettato e ammirato, siano spinti dalla curiosità a procurarsi qualcuna delle opere disponibili, a guardare documentari, a interrogarsi su chi sia stato l'immenso Ali.
 

0 Commenti
Leggi tutto...

Cosa vuol dire essere "Campione del Mondo"? Giovanni De Carolis lo è per davvero?

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 10
Scritto da Mario Salomone
martedì, 12 gennaio 2016

Cosa vuol dire essere "Campione del Mondo"? Per la stragrande maggioranza degli sport questa domanda avrebbe una facile risposta. Basta partire dalla banale definizione data da qualsiasi dizionario per convincersi del fatto che un "Campione" è colui che eccelle in una disciplina rispetto a tutti gli altri.

2 Commenti
Leggi tutto...

Cotto come Bowe: quando si rifiuta di affrontare lo sfidante WBC

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 7
Scritto da Antonello De Felice
sabato, 21 novembre 2015


In questi giorni ha tenuto banco la decisione della WBC di revocare il titolo al campione mondiale dei pesi medi "Junito" Cotto per essersi rifiutato di affrontare il challenger ufficiale WBC Golovkin. Si è anche scoperto che, secondo gli accordi presi tra le parti, Cotto avrebbe dovuto pagare a GGG 800mila dollari per avere il tempo di fare prima una difesa volontaria (il mega-fight con Saul "Canelo" Alvarez che si svolgerà sabato notte) e pagare alla WBC 300mila dollari come imposta per l'incontro. "Non ho bisogno di cinture! Ne posseggo già abbastanza a casa mia e con 1,1 milione di dollari posso comprarmi tutte le cinture che voglio e posso essere campione di ciò che voglio a casa mia." - la risposta di Cotto.

 

0 Commenti
Leggi tutto...

Fight review: Bradley vs Vargas e il clamoroso errore di Pat Russell

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 1
Contributo di Carlo Tartaglia
lunedì, 29 giugno 2015

 

Sabato notte, allo StubHub Center di Carson, California, Timothy Bradley (32-1-1, 12 KO) ha battuto ai punti Jessie Vargas (26-1, 9 KO) conquistando il titolo WBO ad interim dei pesi welter.

 

Il match è stato di buona intensità e Bradley si è aggiudicato la maggior parte delle riprese grazie alla sua superiorità tecnico-tattica. Tutto secondo pronostico dunque, fino agli ultimi controversi secondi di match. Mentre Bradley cercava di gestire l'ultima ripresa, sicuro del vantaggio accumulato, Vargas lo centrava con un over-hand destro carico di potenza (FOTO), preciso alla mascella, facendo seriamente vacillare 'Desert Storm'. 

 

 

Un Bradley in quelle condizioni non si vedeva dal famoso incontro con Provodnikov e il pugile di Palm Springs si trascinava per il ring e si aggrappava a Vargas per chiudere in piedi la contesa. Proprio in quel momento così critico e a soli 7 secondi dalla fine del match, l'arbitro Pat Russell interrompeva l'azione portando al caos generale: Vargas - che esultava per il ring (FOTO) - e la maggior parte degli spettatori interpretavano il gesto del terzo uomo sul ring come il segnale di un TKO per Jessie. Ma non era così.

Russell era infatti intervenuto a separare i due pugili perchè erroneamente convinto di aver udito il suono dell'ultima campana. 

 

 

La situazione veniva chiarita definivamente dalla voce dello speaker del match, Lupe Contreras, che annunciava la vittoria ai punti per Bradley, ristabilendo l'ordine ma dando ufficialmente il via alle polemiche.

 

Vargas si lamentava di essere stato ingiustamente privato dei preziosi secondi conclusivi nei quali era convinto di riuscire a finire il suo avversario, Bradley ammetteva di aver accusato il colpo ma ribatteva: "Sarei riuscito a finire il match. Sono sopravvissuto a Provodnikov!".

 

 

Paradossalmente, l'errore madornale del pur esperto referee Pat Russell è sembrato danneggiare Bradley più di quanto l'abbia aiutato: il pugile di Palm Springs, noto per il suo cuore e la sua tenacia senza limiti, avrebbe con ogni probabilità resistito per la manciata di secondi che mancavano alla campana finale e chiuso in piedi, e invece si ritrova per l'ennesima volta in carriera nel ciclone delle polemiche.

Vargas - che era stato dominato fino a quel punto del match - ottiene invece dal controverso finale il diritto di chiedere giustizia e si trova nella posizione per guadagnarsi un rematch.

0 Commenti

Chi vincerà tra Mayweather e Pacquiao? La parola agli esperti!

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONON / 9
Scritto da La Redazione
martedì, 28 aprile 2015

Manca ormai pochissimo alla storica sfida che sabato 2 maggio vedrà opposti i due campionissimi Floyd Mayweather Jr e Manny Pacquiao in quello che secondo un gran numero di appassionati e addetti ai lavori sarà il match del decennio. Il mondo del pugilato è diviso sull'esito di questo confronto epocale e Boxenews ha deciso di setacciare la rete e di raccogliere per voi in un unico pezzo ben 20 pareri autorevoli di pugili ed ex pugili su ciò che si aspettano di vedere tra pochi giorni. Alcuni si sono sbilanciati in maniera netta e perentoria mentre altri hanno preferito adottare una linea più prudente.

 

NDR: nelle qualifiche dei pugili inserite in parentesi l'espressione "campione del mondo" è stata usata anche per indicare i campioni di sigla. 

0 Commenti
Leggi tutto...

Scienza & dinamite - I segreti della potenza

PDF Email
Valutazione dell'utente: ONONONONOFF / 7
Contributo di La Redazione
lunedì, 10 novembre 2014

 

La potenza è il dono che ogni pugile vorrebbe avere.


Chi ha il pugno da KO può vincere il match in qualsiasi momento, ed è pericoloso fino alla fine perchè con un solo colpo può cambiare le cose a suo favore anche quando si mettono male.

Inoltre, gli artisti del KO sono in genere pugili molto popolari e molto amati per l'adrenalina che sanno trasmettere al pubblico, pensate ad esempio a Mike Tyson.

Tra i più grandi puncher di sempre ricordiamo Earnie Shavers, Joe Louis, Julian Jackson, Wilfredo Gomez, George Foreman, Stanley Ketchel, Sam Langford, solo per fare qualche nome.

 

 

 

0 Commenti
Leggi tutto...
<< Inizia < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>
Risultati 8 - 14 su 79

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML

 

sabato, 19 agosto 2017

News in evidenza

Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!