Home arrow News arrow Golovkin domina nel match contro Lemieux mettendolo fuori combattimento alla ottava ripresa

Golovkin domina nel match contro Lemieux mettendolo fuori combattimento alla ottava ripresa

Valutazione dell'utente: ONONONONON / 5
Peggiore Il migliore 
Scritto da Rocco Elia
domenica, 18 ottobre 2015

Si è appena concluso l'attesissimo match del Madison Square Garden tra i due temutissimi picchiatori del momento, Gennady Golovkin (34-0-0, 31 KO) e David Lemieux (34-3-0,31 KO).

Il match si è concluso con una vittoria per TKO del kazako all'ottava ripresa in seguito ad una serie di colpi che ha visibilmente scosso Lemieux, ridotto all'inattività e stretto alle corde, che ha indotto l'arbitro a decretare lo stop.


Il match è cominciato con una prima ripresa di studio, basata su una sfida di fioretto con entrambi pugili che hanno fatto largo uso del jab.

Golovkin si è riuscito ad imporre in questo ed ha dettato i ritmi del match possedendo il centro del ring ed avanzando costantemente.

Ci saremmo aspettati un Lemieux più offensivo nelle prime fasi dell'incontro, intento a cercare il tutto per tutto, ma il kazako lo ha domato con il suo splendido ed efficacissimo jab, piazzando inoltre colpi al corpo molto potenti.
 


Il match si è acceso nella quarta ripresa, cominciata benissimo dal canadese che si è mostrato più offensivo, prendendo spesso l'iniziativa e in alcune occasioni riuscendo a piazzare qualche bel colpo, poco accusato in verità dal kazako. A circa un minuto dalla fine della ripresa, un 'incrocio di colpi dritti ha messo in seria difficoltà Lemieux, costretto a subire un forcing offensivo di GGG che lo ha parecchio scosso.

 

La quinta ripresa ha rappresentato una svolta, in cui il divario tra i due pugili è diventato incolmabile.
Lemieux abulico e frustrato, incapace di portare avanti un'offensiva organizzata, a causa dell'eccezionale tempismo di Golovkin che con il suo finora sottovalutato jab è riuscito a spezzare ogni azione offensiva del rivale costringendolo ad una boxe innaturale. Il jab è stato a nostro avviso la chiave del match, la differenza tra il picchiatore brutale ed il Campione.

In questa ripresa inoltre il lavoro al corpo di GGG ha finalmente dato i suoi frutti, alla fine del round infatti, un terribile gancio sinistro alla figura ha costretto al tappeto Lemieux, salvato solo dalla campana.

 

Da qui fino alla fine è stato un monologo del kazako che ha continuato la sua incessante azione di pressing scuotendo spesso Lemieux. Il canadese non è riuscito a far nulla per arrestare l'avanzata dell'avversario, anche se ha piazzato buoni colpi, tra cui il suo ottimo gancio sinistro. Lemieux non è riuscito a dare continuità alla sua azione con i suoi colpi che rimanevano isolati e per di più che non sortivano grandi effetti, attestando ancora una volta le doti sovrumane nell'incassare di GGG.

 

L'ottava ripresa si è trasformata in un massacro, con GGG che ha continuato imperterrito a martellare il suo avversario ormai ridotto all'impotenza, non più capace di rispondere e tanto meno di sovvertire le sorti della contesa. Giusto lo stop dell'arbitro che ha decretato Il TKO in favore del kazako.


 

Golovkin ancora una volta si è dimostrato troppo forte per ogni suo rivale, non perdendo nemmeno un minuto del match e non andando mai in difficoltà. È riuscito a trasformare la boxe di Lemieux che forse non ha fatto in carriera tanti passi dietro quanti ne ha fatti ieri.

Golovkin ha schiacciato letteralmente il suo rivale imponendosi con un jab di prim'ordine e concludendo le sue azioni con combinazioni terrificanti, lavorando anche egregiamente al corpo. Pugile completissimo, dotato di mascella formidabile ma anche di una tecnica difensiva eccezionale, con skill offensive di gran livello tecnico ma anche di potenza sovrumana, essendo probabilmente se non il più potente, tra i pugili più potenti p4p. Non dimentichiamo del gioco di gambe che gli permette di tagliare il ring in maniera efficacissima. Tutto ciò ci mettererbbe di fronte ad un candidato n1 p4p, titolo che non riusciamo ad assegnargli solo perchè è un puguile evitatissmo. Speriamo infatti che le grandi federazioni ed i grandi promoter gli mettano di fronte i top pugili della categoria, così che il kazako possa deliziarci con le sue capacità e mettere a frutto tutto il uso talento e valore. In particolare trepidiamo per il match contro il vincente tra Cotto-Alvarez, ma siamo ancora più curiosi di vedere GGG opposto a Peter Quillin, che continua ad evitarlo. Sarebbe bello anche un match di riunificazione col vincente tra l'attuale detentore del WBO, l'upsetter irlandese Andy Lee e Billy Joe Saunders.

 

 

Lemieux non ne esce ridimensionato, dato quello che ha fatto vedere il suo avversario sul ring. Anzi crediamo che possa dire ancora moltissimo nella sua categoria,vista la sua giovane età e ringraziamo arbitro e dottori per averlo preservato da un punizione che avrebbe potuto avere conseguenze irreversibili.
Rimane un pugile osticissimo per tutti, dato il suo coraggio e potenza, che ieri ha trovato semplicemnete un aveersario di un altro pianeta. Onore a lui per aver scelto questo marziano come prima difesa volontaria, in tempi in cui la totalità dei pugili propone difese volontarie spesso scandalose puntando a far "fruttare" al massimo la propria cintura.



 foto di boxrec.com,  badlefthook.com, boxeo MX

_

< Precedente Successivo >

0 Commenti

Non vi sono commenti. Sii il primo a commentare questo articolo!

Inserisci un commento
Non verrà pubblicata

Notificami via e-mail le risposte
Ortografia Ortografia

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML

 

mercoledì, 22 novembre 2017

News in evidenza

Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!