Home arrow News arrow Pacquiao domina Vargas vincendo nettamente ai punti

Pacquiao domina Vargas vincendo nettamente ai punti

Valutazione dell'utente: ONONONONON / 7
Peggiore Il migliore 
Scritto da Rocco Elia
domenica, 06 novembre 2016

Si è disputato a Las Vegas il match valevole per il titolo WBO dei pesi welter tra Manny Pacquiao (59-6-2, 38 KO) e Jessie Vargas (27-2-0, 10 KO). Il match è finito ai punti, con la vittoria del filippino con punteggi di 118-109, 118-109, 114-113. 

 

La prima ripresa è stata come di consueto di studio, con Vargas deciso a tenere la distanza, facendo valere il maggior allungo, mentre Pacquiao ha provato ad accorciare. Il filippino ha trovato le giuste confidenza e misura nella seconda frazione, in cui è riuscito ad inquadrare il suo avversario, mandandolo al tappeto con un pregevole diretto sinistro di prima intenzione che lo ha fulminato. Il messicano si è comunque prontamente rialzato.

 

Nel terzo  round  Pacman ha continuato a dominare con i suoi ottimi movimenti laterali, disinnescando i colpi lunghi di Vargas che poco è riuscito a combinare se non per un buon diretto destro nella ripresa successiva, in cui ha colto di sorpresa il filippino. Nella quinta e nella sesta ripresa Vargas ha cercato di reagire, senza però trovare il bandolo della matassa, trovando invece un Pacquiao lucido e veloce negli spostamenti oltre che sempre pronto a rientrare.

 

Nel settimo round, Pac-Man ha continuato a tenere in mano il match entrando a piacimento nella guardia del messicano, che solo nell'ottava ripresa ha ottenuto un breve momento di gloria grazie ad un diretto destro: il colpo comunque ha sortito uno scarso effetto, essendo stato velocemente smaltito dal filippino che ha presto ristabilito le gerarchie.

 

Da qui in poi, il dominio di Pacquiao non è più stato nemmeno messo in discussione, ed anzi abbiamo potuto vedere il messicano in un atteggiamento quasi arrendevole, con il nuovo Campione  che si è limitato ad amministrare, andando a bersaglio praticamente a piacimento.

 

Giusta la larga vittoria ai punti vista dai primi due giudici, mentre da galera il 114-113: Vargas non ha vinto ad essere buoni più di due riprese, un verdetto così stretto rasenta lo scandalo.

 

Il 27enne messicano  ha dimostrato di non essere a questi livelli, per la seconda volta in carriera dopo la sconfitta patita contro Timoty Bradley. Pacquiao invece conferma di essere ancora integro e sebbene non sia più l'affamata furia di un tempo, dimostra di avere una riserva di talento in grado di mettere in riga la stragrande maggioranza di pugili pari peso odierni.


Foto tratte da fightnews.com 

_

< Precedente Successivo >

1 Commento

Visitore
cesco
06 novembre 2016, 17:52
Ma scusate. Il terzo giudice....praticamente in ogni incontro che si rispetti, cè SEMPRE questa terza incognita che da verdetti controcorrente. Ora...non si può pensare che in tutti i match importante ci sia 1 giudice comprato. La mia domanda è questa: che voi sappiate, nel mondo dei giudici cè una qualche sorta di indicazione non scritta da parte di organizzatori, o dellente in questione, che indica ad uno dei 3 giudici di favorire un particolare stile, o di andare controcorrente...o qualcosa daltro? Perché persino nelle vittorie con verdetti unanimi troviamo, per esempio, due giudici quasi uguali (o uguali) ed uno con un verdetto molto più estremo.... Volevo solo cercare di dare una spiegazione logica ad una cosa che nn si può considerare una tantum!! Grazie staff
Inserisci un commento
Non verrà pubblicata

Notificami via e-mail le risposte
Ortografia Ortografia

E-mail alerts

Non voglio ricevere ulteriori notifiche su nuovi commenti in relazione a questo articolo

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML

 

martedì, 28 marzo 2017

News in evidenza

Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!