Home arrow News arrow Boxe internazionale arrow L'atteso incontro di riunificazione tra James DeGale e Badou Jack finisce in pareggio

L'atteso incontro di riunificazione tra James DeGale e Badou Jack finisce in pareggio

Valutazione dell'utente: ONONONONON / 2
Peggiore Il migliore 
Scritto da Rugantino Marcantoni
domenica, 15 gennaio 2017

Al Barclays Center di Brooklyn, si è appena concluso l'attesissimo match di riunificazione dei pesi super medi tra il campione WBC Badou Jack (20-1-3,12KO) e il detentore della corona IBF James DeGale (23-1-1,14KO).

L'incontro ha regalato grandi emozioni ed è stato molto diffcile da giudicare in virtù del grande equilibrio dei due pugili.

DeGale era partito subito forte, aggiudicandosi le prime tre riprese e mettendo a segno uno splendido atterramento dell'avversario sorpreso, nel primo round, da un fulmineo diretto sinistro del mancino londinese.

DeGale appariva più veloce dello svedese di stanza a Las Vegas e lo colpiva con veloci e precise combinazioni. Metteva in mostra, inoltre, una grande mobilità del tronco e delle gambe con cui evitava le repliche dell'avversario.

Il match sembrava in discesa per DeGale ma Jack non si scoraggiava e dalla quarta ripresa cominciava una costante rimonta andando a vincere le ulteriori tre riprese.

Jack cercava la corta distanza e DeGale cadeva nel suo tranello accettando improbabili corpo a corpo che favorivano il solido pupillo di Mayweather.

Dalla settima alla undicesima ripresa il match ha avuto fasi di alto e basso per uno e per l'altro. DeGale riusciva a imporre la sua velocità ma Jack riusciva immediatamente dopo a mettere a segno potenti colpi dalla corta distanza che scuotevano il campione IBF che appariva stanco e a corto di energie.

Alla dodicesima Jack riusciva addirittura, ad atterrare DeGale con il pubblico americano in visibilio.

Al termine delle dodici riprese, non deve essere stato facile per i giudici emettere il verdetto: il giudice Glenn Feldman ha visto la vittoria di DeGale per due punti, 112-114 ma gli altri due, Julie Lederman e Steve Weisfeld hanno optato per un pareggio, 113-113. Il match dunque è finito in pareggio per majority decision, un verdetto che ci trova sostanzialmente d'accordo.

E' stato un match davvero intenso, che ha messo a dura prova i due campioni dal punto di vista fisico e tattico: DeGale al termine dell'incontro ha mostrato, addirittura di aver perso un dente!

DeGale come sempre, ha mostrato ottime doti tecniche nelle fasi iniziali dell'incontro ma poi, gradualmente, si è spento: probabilmente il suo limite sta nella resistenza e nella preparazione fisica che non gli permette di mettere in mostra le sue doti di mobilità per tutte le dodici riprese.

Nelle ultime fasi dell'incontro le gambe apparivano dure e diventava un facile bersaglio per Jack che, pur non eccellendo in nulla, si è dimostrato ancora una volta un pugile solido, bravo sia in difesa (ortodossa, con le braccia alte) che in attacco soprattutto dalla corta distanza.

DeGale, pur essendosi presentato a questo incontro nella migliore condizione fisica mai vista, deve lavorare molto sulla resistenza se vorrà fare un ulteriore salto di qualità.

Quello di stasera è apparso lo stesso DeGale che ha battuto Dirrell: grandissimo nelle prime riprese ma senza benzina dalla seconda metà del match.

Jack, invece, è l'esatto opposto: non ha lampi di genialità ma ha grande resistenza e riesce a rimanere lucido nei momenti difficili, quanto basta per farne un durissimo avversario per chiunque.

Adesso vedremo quali saranno le decisoni dei promoters dei due campioni: molti appassionati pretendono un rematch!

Foto (boxec.com)

 

_

< Precedente Successivo >

Menu Principale

Home Ricerca Entrata WEB TV

Accesso Utente





Non hai ancora un Profilo? Crea Profilo

Syndicate

RSS 0.91
RSS 1.0
RSS 2.0
ATOM 0.3
OPML

 

martedì, 26 settembre 2017

News in evidenza

Valid XHTML 1.0 Transitional!CSS Valido!